Come rimediare alle scottature solari ☀️

Sei appena rientrata da un week-end con la pelle arrossata e pruriginosa, magari anche con qualche zona gonfia nel contorno occhi?
Non preoccuparti, esistono rimedi efficaci per eliminare questo sgradevole inconveniente.

Che cosa sono le scottature solari

Le scottature solari sono lesioni che interessano gli strati più superficiali dell'epidermide e che dipendono da un'eccessiva esposizione ai raggi del sole.

Se sei rimasta esposta a queste radiazioni, soprattutto nelle ore centrali della giornata (dalle 12 alle 17 circa) potresti osservare la comparsa di chiazze arrossate di varia forma e dimensione che ricoprono le porzioni di pelle scoperte.

Di solito è sufficiente che tu rimanga all'ombra per pochi giorni e i sintomi tenderanno ad attenuarsi, mentre se hai deciso di non rinunciare al sole è probabile che la situazione peggiori e che insorgano anche numerose bolle contenenti un liquido biancastro.

Sei veramente una patita della tintarella e non ti fermi neppure in questo caso? Stai attenta perché la tua pelle sta soffrendo e potrebbe reagire causando la comparsa di qualche linea di febbre, provocata dall'intensificarsi della scottatura.

Ricorda che prima di arrivare alla vera e propria scottatura, la tua pelle si irrita e cambia colore, manifestando quello che comunemente viene chiamato col nome di eritema solare.

Si tratta di un arrossamento cutaneo non troppo evidente e spesso alternato da aree di pelle di colore normale, ma che comunque è già indicativo di qualche alterazione.

La scottatura, che deriva dall'evoluzione dell'eritema, è causata soprattutto dall'esposizione ai raggi UV, che sono particolarmente aggressivi nei confronti degli strati epidermici superficiali.

Chi è più a rischio di scottature solari

È ormai certo che le pelli chiare, tipiche delle persone bionde, sono più soggette alle scottature solari in quanto contengono una minore quantità di melanina (il pigmento responsabile della colorazione della pelle).

Inoltre il periodo di esposizione al sole sia dal punto di vista quantitativo (numero di ore di tintarella) che qualitativo (momenti del giorno in cui si sta al sole) rappresenta un altro fattore di rischio-scottatura.

Ricorda poi che alcune parti del corpo, come occhi, labbra, palpebre, naso e seno sono molto più sensibili e delicate e quindi devono essere sempre adeguatamente protette per evitare le scottature solari. Non dimenticare di proteggere sempre dal sole anche i capelli, spesso dimentichiamo di farlo in modo corretto.

Come rimediare alle scottature solari

Il primo rimedio che devi mettere in atto se ti sei scottata è quello di evitare l'esposizione solare fino a che la pelle non riacquista la sua colorazione naturale (e quindi rosata).

Ci vorranno alcuni giorni, durante i quali puoi utilizzare alcuni efficaci rimedi naturali, come ad esempio degli impacchi con acqua termale fresca; devi intridere una garza con acqua termale e metterla in frigorifero per almeno 30 minuti prima di applicarla sulle scottature.

Un rimedio validissimo con immediato effetto lenitivo è rappresentato dall'applicazione di gel all'aloe, anche in questo caso refrigerato, per ottenere un sollievo istantaneo. Puoi provare la Crema Multiuso Azzurra Formula Naturale Colorful Action all'aloe, è davvero super fresca e leggerissima, dalla consistenza simile a quella del budino. Lenisce la pelle idratandola senza appesantire, è una vera manna per la pelle irritata dal sole.

Puoi utilizzare delle pomate a base di principi attivi vegetali, come l'amamelide oppure la camomilla; si tratta di preparati fitoterapici in grado di eliminare gli arrossamenti contribuendo a donare un gradevole effetto rinfrescante.

Se avverti una sensazione di calore corporeo davvero intollerabile puoi servirti della borsa del ghiaccio, avendo cura di mescolare i cubetti con acqua per evitare che lo shock termico sia troppo forte.

Un'altra soluzione piuttosto valida è quella di spalmare sulle zone arrossate un poco di crema a base di burro di karité come il Doposole Sunnydays creato appositamente per idratare e disinfiammare la pelle.

Ricordati di bere molto perché il tuo organismo ha bisogno di eliminare le tossine prodotte dalla scottatura attraverso l'urina, che deve quindi essere prodotta in notevoli quantità.

Mangia tanta frutta fresca, sia per il suo elevato contenuto di acqua che per quello di vitamine e minerali, elementi indispensabili per ripristinare un corretto metabolismo della pelle.

Le scottature rappresentano infatti delle piccole ferite e pertanto l'epidermide deve ricostituirsi utilizzando tutte le risorse naturali disponibili.

Dopo la doccia, da fare con acqua tiepida (mai troppo calda né troppo fredda), asciugati tamponando la pelle e poi cospargendola con poche gocce di un olio essenziale lenitivo, ad esempio all'argan, al karité oppure alla lavanda.

Prima di coricarti nebulizza sulle parti arrossate una soluzione costituita da acqua termale e qualche goccia di olio di camomilla, mentre sugli occhi puoi applicare due bustine usate di tisana alla malva, che hanno un efficace effetto decongestionante e anti-gonfiore. 

Lascia un commento

Grazie <3